Comune di Bergamo
Home | Accedi 

Richiesta Assegno di Maternità

A favore delle madri senza tutela economica e che non beneficiano di alcun trattamento previdenziale o finanziario di maternità per ogni figlio nato, o per ogni minore in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento, viene concesso un assegno di maternità. Per chi riceve trattamenti o tutele economiche inferiori alla quota dell'Assegno di maternità è corrisposta la differenza tra i due importi.

L'entità dell'assegno per l'anno 2015 è di € 338,89 mensili per cinque mensilità (importo complessivo € 1.694,45).

ATTENZIONE:

  • nella compilazione della domanda la richiedente può essere esclusivamente la madre
  • le madri cittadine extra-UE devono OBBLIGATORIAMENTE allegare copia del Permesso Unico Lavoro
  • chi percepisce altri trattamenti o tutele economiche per la maternità deve OBBLIGATORIAMENTE allegare una dichiarazione sostitutiva delle stesse.

 

 Per compilare la domanda l'interessata deve essere munita di:

  • Attestazione ISEE del nucleo familiare (Si informa che gli ISEE rilasciati nel corso dell'anno 2014, anche se riportano una data di scadenza nel 2015, non possono essere utilizzati per la richiesta di nuove prestazioni sociali agevolate, si deve presentare un ISEE secondo le nuove norme in vigore dal 2015).
  • CODICE IBAN intestato alla richiedente.

 E' inoltre subordinata alle seguenti condizioni:

  • le madri devono essere residenti nel Comune di Bergamo, avere cittadinanza italiana o comunitaria o essere  in possesso del PERMESSO UNICO LAVORO*;
  • il figlio o il minore in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento deve essere regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello Stato, è necessario inoltre che il minore non abbia superato i sei anni, nel caso di adozione internazionale non deve avere compiuto la maggiore età;
  • Il diritto all'assegno viene riconosciuto, per l’anno 2015, se l’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare della richiedente non è superiore ad € 16.954,95;
  • la domanda va effettuata entro sei mesi dalla nascita del figlio, o dalla data di ingresso del minore nella famiglia anagrafica di colei che lo riceve in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento. 

 

* PERMESSO UNICO LAVORO ricadono nella fattispecie i seguenti tipi di permesso di soggiorno:

  • lavoro subordinato
  • permesso di soggiorno UE per lungo soggiornanti (c.d. Carta di soggiorno)
  • motivi familiari
  • attesa occupazione
  • motivi umanitari, status di rifugiato e di protezione sussidiaria
  • studio
  • lavoro stagionale
  • lavoro autonomo 
  • carta blu UE
  • permesso di soggiorno rilasciato ai sensi dell’art. 27, comma 1, lett. a, g, h, i e r  (lavoratori distaccati e/o altamente qualificata che entrano in Italia al di fuori del decreto flussi)

[ Indietro ]