Home | Accedi 

Richiesta sussidio diritto allo studio per famiglie numerose

Il Comune di Bergamo – Assessorato all’Istruzione promuove con la Fondazione MIA Congregazione della Misericordia Maggiore, la Fondazione Azzanelli Cedrelli Celati e per la salute dei fanciulli e la Fondazione Istituti Educativi di Bergamo un progetto di sostegno al diritto allo studio per l’a.s. 2017/2018.

Il progetto è diretto a famiglie residenti in Bergamo con 3 o più figli in età scolare frequentanti le scuole secondarie di primo e secondo grado e i percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) con un ISEE inferiore a € 23.000,00, e prevede l’erogazione di un contributo finalizzato all’acquisto dei libri di testo. Non è previsto per le scuole primarie in quanto la spesa dei libri è già totalmente a carico del Comune.

L’importo del contributo è differenziato in funzione della classe frequentata, in ragione del fatto che all’inizio di ciascun ciclo scolastico la famiglia sostiene maggiori costi:

Essendo la spesa per l’acquisto dei libri soggetta a limiti ministeriali, il contributo percepito sarà sommato al contributo erogato dalla Regione Lombardia per la medesima finalità, ed automaticamente ridotto in caso di superamento di detti limiti.

Il contributo viene erogato sino ad esaurimento della disponibilità del fondo. La graduatoria viene definita in base al valore ISEE in ordine crescente, e viene data precedenza agli alunni a inizio ciclo (classi I scuole secondarie di primo e secondo grado e IeFP e classi III scuole secondarie di secondo grado).

L’importo complessivamente stanziato per il sussidio di cui trattasi viene erogato nei limiti dello stesso e nelle percentuali sopra indicate a partire dal nucleo con ISEE più basso fino a quello con ISEE più alto, ad esaurimento della disponibilità.

In caso di più nuclei a parità di ISEE le istanze, ove occorra, verranno soddisfatte in ragione del loro ordine di acquisizione al protocollo generale dell’Ente.

Trattandosi di un progetto realizzato con fondi privati, la presentazione della domanda non impegna in alcun modo l’Amministrazione Comunale a concedere il sussidio richiesto.

Presentazione delle domande: sino al 20 giugno 2017.


[ Indietro ]